in: Manuela Ladogana-Monica Parricchi (a cura di), L’educazione come tutela della vita. Riflessioni e proposte per un’etica della responsabilità umana, Zeroseiup 2022, pp. 155-163.

In questo saggio sostengo che il rispetto della natura e della terra non è disgiunto dal rispetto dell’essere umano che la lavora e la cura. In agricoltura spesso le pratiche di sfruttamento dei braccianti si coniugano a una distribuzione agricola iniqua, che non rispetta la sostenibilità sociale e ambientale. Presento alcuni dati di una ricerca etnografica ancora in corso relativa a Casa Sankara, una comunità di migranti africani auto-organizzati, che è impegnata da molti anni nelle terre di Capitanata (Foggia) in un percorso di dignità, di riscatto sociale e di autonomia, a partire proprio da un progetto di agricoltura etica.