Category 'Amaltea'

Legami. Editoriale

Ada Manfreda, , in “Amaltea. Trimestrale di cultura”, Anno IX - n. 1/2014, p. 1-2.

 

La fortuna più grande nella vita credo sia fare incontri belli. Non parlo solo di quelli cruciali, che ti cambiano completamente l’esistenza. Parlo di quei piccoli-grandi incontri che con discrezione portano un segno, che hanno un che di speciale, per i quali avverti un’alchimia singolare, che aprono spiragli di possibilità inedite, che aggiungono senso e bellezza alle tue giornate e che perciò sai che faranno parte della tua storia. Alcuni di questi incontri [Leggi/Read more →]

Tags: , ,

Una finestra sull’Africa: la questione identitaria e il ruolo della scuola e delle arti

Ada Manfreda, Una finestra sull’Africa: la questione identitaria e il ruolo della scuola e delle arti. Conversazione con Falay Lwanga e Hamado Tiemtoré, in “Amaltea. Trimetrale di cultura”, Anno VIII - n. 4/2013.

puntata_finestraafrica.jpg

Per la rubrica ‘Passaggi’ della webTV Netapprendere incontriamo Falay Lwanga e Hamado Tiemtoré per aprire una finestra sull’Africa, su alcune delle sfide che oggi i popoli africani si trovano ad affrontare. Lo facciamo concentrandoci su due aspetti importanti che caratterizzano la cultura di un popolo e di una società, vale a dire [Leggi/Read more →]

Tags: , ,

Editoriale: Esser felici per esser umani

Esser felici per esser umani. Editoriale, in “Amaltea. Trimestrale di cultura” - Anno VIII, n. 4/2013

happiness.jpg

Ci auguriamo felicità in questi giorni.

Clap along if you know what happiness is to you
Clap along if you feel like happiness is the truth

canta Pharrell Williams nella sua Happy, colonna sonora del film d’animazione Cattivissimo me 2, ora diventata anche il videoclip più lungo mai realizzato: durata ventiquattro ore.
Batti le mani se sai cosa sia per te la felicità,
batti le mani se senti che la felicità sia la verità. [Leggi/Read more →]

Tags: ,

Le narrazioni si fan corpo, voce e suono

Ada Manfreda, Le narrazioni si fan , voce e suono, in: “Amaltea. Trimestrale di cultura”, Anno VIII, n. 2-3/2013, pp. 85-88

2013-08-19-125637.jpg

Raccontare un’esperienza così immersiva, coinvolgente e stratificata quale è stata la Scuola di Arti Performative e Community care di quest’anno non è semplice. Non è semplice, forse impossibile, riuscire a far arrivare dentro il lettore le , le energie, le sincronie di sguardi e di sentire che [Leggi/Read more →]

Tags: , , , , , ,

La responsabilità è parola di risposta

Ada Manfreda, La responsabilità è parola di risposta, Editoriale, in: “Amaltea. Trimestrale di cultura” - Anno VIII, n. 2-3/2013, pp. 1-3

Che fare se persino della protesta, dell’alternativa, vien fatta merce da consumare!
Perché questo è, meglio non farsi illusioni!
Questo capitalismo mette in valore tutto e il contrario di tutto, tanto le pratiche dei suoi adepti quanto [Leggi/Read more →]

Tags: ,

Recensione: Paolo Vincenti, La bottega del rigattiere

Ada Manfreda, Recensione: Paolo Vincenti, La bottega del rigattiere, in: “Amaltea. Trimestrale di cultura”, Anno VIII - n. 2-3/2013, pp. 156-157.

L’uroburo che campeggia sulla copertina, simbolo dell’eterno ritorno e del continuo rigenerarsi della vita, uguale e diversa sempre, ci fa subito entrare nel vivo di questo libro che pare instaurare un circuito infinito e ricorsivo di [Leggi/Read more →]

Donne e uomini, questi sconosciuti

Ada Manfreda, Donne e uomini, questi sconosciuti, Editoriale in “Amaltea. Trimestrale di cultura”, Anno VIII - n. 1/2013

Ero qualche giorno fa con un gruppo di corsisti, ve ntenni e trentenni, per tenere un modulo formativo di qualche ora su ‘pari opportunità’. Erano in diciassette, nove ragazzi e otto ragazze. Propongo di fare un’attività di gruppo per esplorare e costruire insieme alcuni temi chiave sull’argomento, per cui come primo step [Leggi/Read more →]

Tags: , , ,

Recensione: Carlo Chiri, La lettera

Recensione: Carlo Chiri, La lettera (Ada Manfreda), in “Amaltea. Trimestrale di cultura”, Anno VIII - n. 1/2013

Un viaggio-percorso dell’anima, mette in scena l’autore in questa storia, un viaggio-percorso giocato sulle sfumature della realtà, della magia e del sogno, un viaggio-percorso che - mi piace pensare - è allo stesso tempo dentro le profondità del sé del protagonista ed anche attraverso tutti gli altri sé precedenti che ognuno di noi [Leggi/Read more →]

Esplorazioni del Trasgredire

Ada Manfreda, Esplorazioni del Trasgredire, in “Amaltea. Trimestrale di cultura”, Anno VIII - n. 1/2013

In geologia, un deposito, o un terreno, viene detto ‘trasgressivo’ quando si sia formato per ‘trasgressione’, ossia per avanzamento del mare su di una terra emersa. Il mare eccede, trasgredisce il confine, trabocca sulla terra emersa e ciò è generativo di nuove linee, nuove forme, nuove composizioni e stratificazioni. [Leggi/Read more →]

Tags: ,

Recensione: Luigi Mancuso, Zio Vania e altre storie russe

Recensione: Luigi Mancuso, Zio Vania e altre storie russe, in “Amaltea. Trimestrale di cultura”, Anno VII - n. 4/2012

Questa è una operazione di riscrittura: Anton Cechov è stato rinarrato dalla penna di Luigi Mancuso. Tre testi teatrali dello scrittore russo vengono ripro posti in forma narrativa per un pubblico di piccoli lettori: La proposta di matrimonio, Le nozze, Zio Vania . Un atto d’amore da parte di Mancuso per uno scrittore che ha conosciuto in giovanissima età, grazie al padre che gli fece dono di dodici volumetti di racconti di Cechov. Uno scrittore con cui condivide due passioni: quella per la medicina e quella per la letteratura. Sì perché Mancuso è un medico, un cardiologo siciliano, ma anche un appassionato di letteratura e uno scrittore di racconti. Per la rivista Amaltea ne ha pubblicati diversi… Leggi tutto l’articolo>>>

Tags: