Un giorno di luce

ombra-e-luce.jpg

Pensare i morti è onorare la vita, il suo cambiar continuamente forma, di in , conservandone . Siamo i corpi che ci hanno preceduto ed anche qualcosa d’altro, ripetizione e cambiamento insieme.

I morti riguardano tutti.

Ci sono quelli speciali per te, quelli che hai amato e a volte ti prende il desiderio di sottrarli, anche solo per un momento, a questo flusso per riavere la loro materialità di corpi, di odori e voci. Perché il pensiero di loro è sempre con te, ma è il da toccare e stringere che manca tanto.

Ma posso toccare e stringere di più chi c’è, in tua papà.

La cultura popolare salentina è maestra: onora i morti con un dono materiale ai vivi, a persone reali e concrete.

ll giorno dei morti è un giorno di luce.

Tags: ,

Comments are closed.